Twitter per l’architetto – #FocusINTERVISTA | #ArchitectLab

Lo_spazio_per_l'architetto_DSforDESIGN_Art9_FocusINTERVISTA

Twitter per l’architetto – #FocusINTERVISTA | #ArchitectLab di DSforDESIGN

Come interagire su Twitter

Ospitiamo in redazione per la seconda #FocusINTERVISTA della rubrica Lo spazio per l’architetto la collega e amica social media manager Maria Grazia Rosati.

Maria Grazia RosatiMeryGreiss cura la comunicazione online di PMI per KailashWeb.
Per molto tempo si è occupata di Customer Care e da qualche anno ha cominciato a farlo anche attraverso i social, mezzo rapido e diretto.
Ama #ScoprireCoseBelle e raccontarle in rete.

Riprendiamo il discorso dove ci eravamo lasciati: creato il profilo Twitter del progettista e analizzate le varie sezioni e la grammatica del canale come vi abbiamo raccontato nei due precedenti numeri di questa rubrica, vediamo ora insieme a MeryGreiss le best practice per interagire su Twitter, partendo dalle origini: le motivazioni, i vantaggi che come progettisti potrete avere stando su Twitter.

Perché un professionista dovrebbe essere presente su Twitter?

In tre parole Twitter è immediato, virale e rapido.

Immediato: se avete bisogno di sapere cosa accade accanto a voi, basta che andiate a cercarlo su Twitter, lì non sfugge nulla.

Virale: se twittate contenuti validi, questi potranno diventare virali e arrivare a tantissime persone.

Rapido: la durata di un tweet è breve. Se fate un tweet alle 10 del mattino, dopo un’ora il tweet è ormai vecchio, passato, con pochissima efficacia. Per questo motivo consiglio di effettuare tweet dal contenuto efficace affinché possa essere rilanciato da tantissimi account.

Ogni professionista può usare Twitter per studiare il suo settore, per capire di cosa parla la rete e soprattutto cosa dicono gli altri di lui, del suo lavoro, dei suoi progetti.
Grazie a Twitter potete osservare i concorrenti, studiare cosa piace e prendervi cura dei clienti. Credo che questa piattaforma, questa finestra da cui è possibile guardare il mercato da una prospettiva privilegiata per capirne le dinamiche, possa davvero essere utilissima anche per l’architetto.

Per esempio seguire, interagire con le riviste o le associazioni di settore per essere aggiornati su iniziative, mostre e temi di attualità che riguardano il mondo del progetto è un modo per partecipare al dibattito, per esserci.

 

Come è possibile utilizzare Twitter in modo strategico?

Su Twitter premia essere presenti in maniera costante.

Twitter è un impegno in termini di tempo. Bisogna usarlo sempre, ogni giorno principalmente per due motivi:

  • è uno strumento che si capisce e s’impara solo con la pratica,
  • gli effetti si vedono nel lungo periodo.

Ora non vorrei spaventare chi ha sempre “temuto” l’approccio con questo social network. Twitter è un social geniale, aiuta a migliorare la propria creatività, aiuta a relazionarsi con gli altri, migliora le proprie attività di Customer Care… potrei continuare all’infinito, ma non c’è cosa migliore che provare ad usarlo, vi accorgerete che non potrete più farne a meno.

Un altro consiglio che vi voglio dare è date valore ai vostri follower. Mi spiego meglio: se i vostri follower hanno scelto di seguirvi, oltre a ricevere da parte vostra contenuti validi, informativi, attraenti e perché no divertenti, hanno bisogno di ricevere attenzioni ma, soprattutto, anche i vostri follower hanno qualcosa di interessante da dire, in particolar modo se si tratta di blogger e influencer. Quindi non dimenticatevi di ascoltare. E’ fondamentale entrare in contatto con chi potrebbe parlare di voi.
I blogger e gli influencer non fanno altro che andare a caccia di notizie interessanti e di novità scintillanti e domani questa news potrebbero coglierla proprio sul vostro account Twitter.
Queste figure anche nel settore del progetto utilizzano come primo strumento il web, quindi sarà più facile interagire direttamente con loro, che non con realtà più strutturate.
Ad esempio se vi occupate di arredo per il bagno, non potete limitarvi parlando solo dei vostri progetti, ma dovete cercare di spaziare su argomenti affini al vostro settore e seguire e rilanciare blogger autorevoli in materia.

Dedicate un po’ di tempo ai vostri nuovi seguaci, entrate in contatto con loro personalizzando i vostri messaggi perché dietro ogni account c’è una persona che come voi cerca il rapporto umano.

 

Il piano editoriale su Twitter e il ritmo di pubblicazione: qualche consiglio?

Un piano editoriale è senza dubbio necessario per iniziare, ma non sufficiente.
Personalmente consiglio di organizzare la pubblicazione dei vostri tweet in questo modo: segnatevi in calendario tutti gli eventi che riguardano il vostro settore e le ricorrenze internazionali. Circa gli eventi di settore informatevi sui dettagli e, se non vi è possibile essere presenti fisicamente, è buona abitudine seguirne il livetweeting quando è previsto. Questa  è un ottima occasione per interagire e farsi conoscere.

Come dicevo prima ogni tweet ha vita breve, quindi se pubblicate un post sul vostro sito o blog prevedete più di una condivisione al giorno, per mantenere vivo il contenuto. Per amplificare la portata del vostro tweet potete sfruttare le citazioni come spiegato dai colleghi di DSforDESIGN nel precedente post di questa rubrica, ma mai solo con fine commerciale.

Altro consiglio che voglio darvi è di evitare gli automatismi: ogni social ha un suo pubblico e un suo linguaggio specifico, quindi non collegate Twitter ad altri social come Facebook o Instagram.

 

Cosa sono le liste e come si usano?

Le liste sono molto utili per organizzare il proprio lavoro.
Io le creo per ogni evento a cui partecipo, inserisco tutti coloro che interagiscono con me e che partecipano all’evento.
E’ buona cosa creare liste suddivise per argomento e/o settore. Ad esempio, per il mio account Twitter di Scoprire Cose Belle creo liste per ogni fiera o evento, per ogni viaggio e, soprattutto, per i vari temi che mi interessano.

Se avete intenzione di organizzare un evento, create una lista di tutti i blogger potenzialmente interessati
all’evento.
Questa attività è un po’ laboriosa, ma ha due grandi vantaggi. Prima di tutto vi permette di ricordare in che occasione avete interagito con i diversi account. Secondo vi aiuta a suddividerli per argomento.
Si possono poi creare anche liste private da utilizzare ad esempio per osservare i concorrenti, i quali, una volta inseriti, non riceveranno nessuna notifica.

 

Quando non si può fare a meno di Twitter?

Twitter è sempre importante, ma soprattutto non deve mai mancare quando si organizza un evento. In queste occasioni Twitter vi aiuterà a far parlare di voi, a interagire con il pubblico presente e non.

Il settore del progetto ha i suoi ritmi e i suoi eventi di carattere nazionale e internazionale, pensiamo a realtà come la Biennale di architettura di Venezia, alle mostre permanenti e temporanee della Triennale di Milano, ad eventi di brand importanti del settore o al Salone del Mobile che alla fine coprono tutto l’anno.

Anche una vostra realizzazione può diventare un “evento social” quando progettate un bar, un negozio, un ristorante o una SPA… dai primi interventi fino al momento dell’inaugurazione.
Ogni progettista ha davvero molte possibilità per raccontarsi sul web, anche con Twitter, e ogni progetto può essere vissuto e narrato come un evento, un evento che contribuisce a scrivere la propria storia professionale.

Affinché Twitter sia efficace in occasione di un evento, di una fiera, di un panel o di una conferenza stampa che sia, l’evento stesso deve essere progettato dando al social network un compito e un ruolo principale e ben definito. Il live tweeting dell’evento permette agli organizzatori, grazie anche alla presenza di un social media team dedicato, di entrare in contatto con tutti gli interessati all’evento e soprattutto permette a chi non è presente fisicamente di interagire nelle diverse conversazioni. Attenzione però, organizzare un live tweeting richiede competenza e tempo. Non si può improvvisare.
Quindi circondatevi di professionisti “twittatori seriali” e fate in modo che ogni evento sia seguito da più persone possibile.

 

Per concludere, Twitter può aiutare il progettista in tre modi:

  • per essere aggiornato sulle iniziative di settore,
  • per dialogare con altri utenti o rilanciare notizie ritenute significative,
  • per raccontare alcuni aspetti significativi della propria attività o alcuni progetti.

Il tutto con l’obiettivo di far crescere la propria visibilità e la propria reputazione online.

Twitter consente anche di passare in modo più facile dall’online all’offline, pensate per esempio all’utilizzo durante gli eventi, è insomma un canale dove lo scambio diretto e il contatto tra le persone può avvenire più facilmente.

 

***

Con questa  intervista chiudiamo il secondo ciclo di comunicazioni su Twitter per l’architetto.
Ringraziamo MeryGreiss per il prezioso contributo e per il tempo che ci ha dedicato e speriamo, insieme, di avervi dato qualche altro utile consiglio su questa piattaforma così interessante e strategica, da presidiare.

Vi ricordiamo che la rubrica è settimanale e la trovate all’interno del nostro blog > Lo spazio per l’architetto
Registratevi al nostro gruppo LinkedIn oppure a questo link per restare aggiornati su tutte le uscite!

Vi diamo appuntamento a martedì 1 marzo.

 

Nel frattempo… Ci vediamo in rete.

Paola Pozzoli
Lo staff di DSforDESIGN

> VAI alla Raccolta degli approfondimenti di #ArchitectLAB

ubrica_Blog_DSforDESIGN

 

 

 

 

 

Torna alla homepage dsfordesign.it | #DSforDESIGN